Via Di Vittorio, 61 – 20068 Peschiera Borromeo (MI) | +39 02.54774551 | customerservice@socialtechno.it

open

Chi siamo

Mission

SocialTechno Srl è un’impresa sociale nata dalla volontà di quattro professionisti e imprenditori lombardi impegnati da anni nel campo della tecnologia e del Non Profit.

SocialTechno promuove la cultura informatica e lo sviluppo tecnologico delle organizzazioni Non Profit italiane favorendo sinergie con il mondo Profit, per permettere al Terzo Settore di accedere all’innovazione e sfruttare i vantaggi di un uso consapevole della tecnologia.

Soci fondatori

 

 sala
Stefano Sala Presidente SocialTechno impresa sociale Srl
Dopo una lunga esperienza manageriale in aziende internazionali, è dal 2007 imprenditore alla guida del Gruppo per spa, che ha raggiunto nel 2013 un fatturato complessivo di 19 milioni di euro. Nel 2002 ha fondato inoltre il Banco Informatico, associazione di volontariato che supporta il mondo del Non Profit distribuendo tecnologia informatica.
scarfone
Alfredo Scarfone
Amministratore Delegato e Direttore Generale di Hewlett Packard Italia dal 1986 al 2000, opera oggi nel campo della consulenza manageriale, e ha ricoperto inoltre il ruolo di Consigliere di Amministrazione di importanti realtà industriali (da Ferrovie Nord Milano Spa al Gruppo RCH Spa). Da anni è impegnato nello sviluppo di collaborazioni fra il mondo Profit e Non Profit (Cooperativa Solidarietà) e di sostegno all’impresa in Kazakistan, Lituania e Kenia.
tafi
Enrico Tafi
Dal 1993 al 2007 ha diretto la Divisione di IT Outsourcing di Hewlett Packard prima in Italia, poi nell’Europa Centro-Orientale, Medio Oriente e Africa, ed è stato Direttore del Servizio Clienti di Hewlett Packard Israele. Dal 2010 al 2011 ha lavorato come volontario per la Custodia Francescana di Terra Santa a Gerusalemme. Attualmente è socio di alcune start-up innovative ed è impegnato in iniziative di volontariato.
minelli
Davide Minelli
Direttore di SocialTechno impresa sociale Srl e del programma TechSoup Italia, dal 2002 al 2008 si è occupato di formazione professionale per il network EIPA – European Institute of Public Administration, per poi dedicarsi al Terzo Settore collaborando con il portale di informazione professionale Nonprofitonline.it e la Rivisita Non Profit. Dal 2012 segue lo sviluppo del programma di donazione di tecnologia TechSoup Italia, di cui è Direttore dall’agosto 2014.


TechSoup-GN-Logo-White-Blue
SocialTechno è membro del TechSoup Global Network, che in tutto il mondo mette in comunicazione e sviluppa le capacità delle organizzazioni che operano per il progresso e il cambiamento sociale delle loro comunità.

Tutti i partners di TechSoup Global Network gestiscono organizzazioni Non profit e promuovono programmi di sviluppo sociale nei loro Paesi.

Ogni partner locale del TechSoup Global Network personalizza il programma di supporto e donazione di tecnologia TechSoup in base alle specifiche esigenze del settore Non profit in ogni Paese. Le esperienze nei diversi Paesi del mondo contribuiscono ad arricchire l’expertise del network globale TechSoup, che mette a disposizione di tutti i suoi membri nuovi casi e nuove risorse per migliorare continuamente i servizi offerti al mondo Non Profit.

Ad oggi i partners di TechSoup Global Network hanno servito 650 mila organizzazioni in tutto il mondo, dotandole degli strumenti tecnologici più avanzati per un valore commerciale di oltre 5 miliardi di dollari.

Statuto

Scarica il PDF dello statuto da QUESTO LINK

Perchè SocialTechno è un’impresa sociale

SocialTechno Srl ha deciso di configurarsi come impresa sociale perché crede fermamente in questa forma istituzionale che ha caratteristiche definite da specifici atti legislativi (D.Lgs 155/06). L’impresa sociale è parte organica del Terzo Settore, il suo scopo è di agire “not for profit” ed ha la peculiarità di unire in un’unica forma giuridica sia l’assenza dello scopo di lucro sia l’efficacia del modello di governance delle società di capitali. Infatti:

  • È un’impresa a tutti gli effetti, che deve non solo basarsi su transazioni di tipo commerciale, ma anche rispettare tutte le regole che l’ordinamento di riferimento prevede per qualsiasi impresa;
  • Deve avere un’esplicita finalità sociale e produrre beni e servizi di utilità sociale;
  • Prevede una governance che include gli stakeholder rilevanti nel processo decisionale e ha precisi vincoli nella distribuzione degli utili e del patrimonio, destinato, in caso di scioglimento, ad altre iniziative d’impresa e a fondi chiaramente orientati in senso sociale.

Queste caratteristiche fanno dell’impresa sociale una vera e propria iniziativa imprenditoriale, che è parte di un sistema socio economico composto da pubblico, privato Non Profit e privato for Profit, che deve garantire – al pari di un’impresa profit – la qualità del servizio a fronte della propria sostenibilità gestionale economica e finanziaria.

L’impresa sociale, inoltre, è tenuta a pubblicare annualmente il bilancio sociale, allo scopo di comunicare con trasparenza il proprio valore e la misura dell’impatto sociale della propria attività, riuscendo così a coinvolgere altri soggetti in nome di un investimento condiviso, di cui si possono verificare i risultati sociali ed economici.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ToTop